Grilli a pranzo

Gli insetti sono la nuova frontiera dell’alimentazione, ne sentiamo parlare da diverso tempo e già è possibile trovare e assaggiare preparazioni a base di grilli, cavallette e affini. 

Sembra inoltre che almeno il 40% degli italiani sia ben disposto ad un assaggio, lo sostiene Doxa in seguito ad una recente indagine. Ce ne parla Alessandro Barbieri nel suo articolo per La Macchina del Gusto.

Voi, che cosa ne pensate? Ma, soprattutto, che vino abbinereste a un ricca pasta di grilli?

Leggi tutto “Grilli a pranzo”

Il cavatappi

Cavatappi, cavaturaccioli, tirabuscion, inutile dilungarsi in spiegazioni sulla funzione di questo fondamentale strumento per noi amanti del vino. Ne esistono tantissimi modelli, da quelli più professionali a quelli modernissimi o di design, quello che forse non sapete è che la vite autofilettante che si inserisce nel tappo prende il nome di verme. 

Leggi tutto “Il cavatappi”

I piatti delle feste

In libreria da pochi giorni, I piatti delle feste, il nuovo libro di Simona Recanatini e Sonia Sassi è già un successo. 

Da nord a sud, che sia una giardiniera o uno smacafàm, un piatto di cappelletti in brodo o di canederli, un baccalà alla vicentina o un’insalata “di rinforzo”, una pastiera o una spongata, le tante ricette di questo libro compongono un autentico viaggio dei sapori. Ogni angolo del nostro splendido Paese ha tradizioni da portare in tavola in occasione delle feste, da Natale a Pasqua, da Carnevale a Santo Stefano o semplicemente per un pranzo in famiglia.

L’incontro fra piatti tipici, creatività e ingredienti regionali testimonia la ricchezza di un’Italia che rivela nel gusto e nell’arte della cucina la sua parte più autentica.

Questo libro raccoglie oltre 90 piatti che, grazie alle indicazioni delle autrici, è anche possibile combinare in menù tematici. Le ricette sono arricchite da aneddoti, idee e curiosità.

Tante ricette da provare e da abbinare ai nostri vini, attendiamo con ansia che ci raccontiate quali sono le vostre preferite e a quale vino del #Ramarro le avete abbinate.

I piatti delle Feste, edito da Gribaudo, fa parte della collana Sapori e Fantasia per la quale le due autrici hanno scritto altri due libri: I sapori dimenticati, uscito nel settembre 2017 e Le farine dimenticate stampato nel 2016.

Il libro può essere acquistato nelle migliori librerie, oppure direttamente online.

2018 tartufi a go-go

Un’annata umida a piovosa che ha fatto sì che la produzione dei tartufi sia aumentata considerevolmente, con un conseguente calo del prezzo.

Con i tagliolini, con le uova, o con il risotto, quest’inverno in molti potranno deliziarsi con questo prezioso fungo.
Vi rimandiamo alla lettura di questo interessante articolo de La macchina del Gusto.

Buon appetito a tutti!

Cantine Ramarro a Food & Wine in Progress

food & wine firenze

Cantine Ramarro sarà presente con un proprio stand alla nota rassegna enogastronomica fiorentina Food & Wine in Progress i prossimi 1 e 2 dicembre. 
Vi aspettiamo alla Stazione Leopolda, Viale Fratelli Rosselli 5 a Firenze

Sabato 1 e Domenica 2 Dicembre 2018

Orario continuato: 10.00 – 19.00

Degustazioni, cooking show, degustazioni guidate con i migliori sommelier, mini corsi e master class per un percorso enogastronomico volto a far conoscere le eccellenze della Toscana. 

Da non perdere, qui il programma completo della manifestazione

Vermentino: il vino che sa di mare

vermentino cantine ramarro

Il vermentino in Italia si trova tipicamente in Sardegna, Liguria e lungo la costa Toscana. Tre regioni, per tre vermentini dal sapore e dalle caratteristiche in parte diverse, ma con un elemento in comune. 

Il vermentino è il vino che più di qualsiasi altro profuma di mare. Una salinità di fondo che lo contraddistingue e che si ritrova nei vermentini sardi, toscani e liguri, quale tratto comune. 

I diversi vermentini si distinguono poi per altre caratteristiche dovute al territorio e a una serie di altri fattori. Più fruttati i liguri, mentre la mineralità del terreno ben si distingue nei toscani, mentre la macchia mediterranea be risalta nei sardi. 

In termini di abbinamenti, il vermentino è un vino estremamente versatile: ben si accompagna a torte salate di verdure, secondi di pesce o di carne bianca. Ottimo anche con i risotti o con le zuppe di pesce. Oggi vi proponiamo un paio di ricette a base di vongole, veloci da preparare e di sicuro effetto e ci affidiamo alle pagine de La Cucina Italiana



Se poi volete organizzare una cena a tema vongole e vermentino (con le vongole vi suggeriamo il nostro Cuore di Candia), ecco una serie di ricette tutte la sperimentare.

spaghetti vongole, vino vermentino

Una guida piccolissima della città di Carrara

guida carrara

Scritta da una mamma insieme alla sua bambina, questa guida della splendida città di Carrara è nata per dare a tutti, bambini inclusi, la possibilità di godere di una visita alla città davvero particolare.

Sarà infatti Caterina – giovanissima “guida turistica” – ad accompagnare il lettore tra vicoli e leggende, alla scoperta di Carrara.

Consigliato a: chi non conosce Carrara, fascinosa e meno conosciuta città d’arte, a chi frequenta la Versilia con la famiglia, a chi desidera passare una giornata piacevole con i propri figli, a chi vuole fare un regalo un po’ diverso dal solito.
Buona lettura

Abbinamenti: il lardo di Colonnata

lardo di colonnata

I salumi, si sa, sono una nostra grande passione e tra questi il lardo di Colonnata è sicuramente il più noto tra quelli prodotti a Carrara.

Lasciato a maturare in apposite conche di marmo con un mix di sale e aromi tenuti ben segreti dai diversi produttori, questo lardo è morbido e saporito, non eccessivamente salato e delizioso da gustare su un crostino caldo. La merenda del cavatore – forse meno nota a chi non vive in questa zona – è costituita da una fetta di pane, con lardo e pomodoro fresco. Una vera delizia! 
Se è vero che – come tutti i salumi – il lardo si abbina particolarmente a vini rossi corposi e tanninici, è altrettanto gustoso quando abbinato a bianchi strutturati, come quelli della zona del Candia. Provare per credere.

Per approfondire:

Il lardo di Colonnata Igp

A ogni vino il suo bicchiere

bicchiere vino rosso

Attenzione a non commettere errori! Ogni vino deve essere servito in un determinato tipo di bicchiere per dare il meglio di sé e per esprimere tutti i suoi aromi e i suoi profumi.

Plastica al bando, via i bicchieri colorati – che vanno bene per le bibite e i cocktail – largo al vetro e al cristallo, nelle diverse forme studiate per far rendere al meglio ogni assaggio di vino. Ecco di seguito un interessante articolo in cui sono ben illustrate e spiegate le diverse tipologie di bicchiere da utilizzare per degustare al meglio i vini, che siano bianchi, rossi o rosé.