I cantucci toscani

Nella versione della Alpi Apuane, con la ricetta trasmessa di madre in figlia, ecco i cantucci toscani. Da gustare con del vinsanto, ma anche con il caffè o semplicemente da soli.

La ricetta dei cantucci delle Alpi Apuane

Oggi siamo ancora con Chef Lulù, che ci racconta la sua ricetta per dei cantucci che vi faranno sognare.

Vi serviranno:
  • 250 g di farina
  • 125 g zucchero semolato
  • 2 uova medie
  • 1 pizzico di lievito per dolci
  • 50 g burro fuso
  • 100 g di mandorle tostate con pelle
  • Un cucchiaino di semi di anice
  • 1 cucchiaio di anice in liquore

Il procedimento

Mescoliamo le polveri. Lavoriamo uova e zucchero, basta una mescolata. Mettiamo insieme tutti gli ingredienti e alla fine incorporiamo le mandorle.

Aiutatevi con farina sulla spianatoia basterà solo una spolverata.

Dividete l’impasto e fate dei serpentelli che andrete a posizionare su una placca. Personalmente li spennello con un cucchiaio di miele e uno di acqua tiepida.

Alcuni spennellano con uovo. Fate a gusto.

Infornare a 180/200 gradi , dipende dal vostro forno. Io uso 200 gradi statico per circa 20 minuti.

Appena comincia ad essere dorato, il biscotto va sfornato e tagliato

Aspettate almeno qualche minuto prima di tagliarlo, sarà più facile e fate attenzione io uso un coltello per carne. Rigirateli come nel video e infornate di nuovo per 10 minuti.


grappoli uva candia

Vendemmia 2018

La vendemmia 2018 appena terminata si è chiusa con un incremento generalizzato di produzione di vino nei Paesi UE. L’Italia…
Read More
arista al forno

L’arista al forno

La ricetta dell‘arista al forno che vi racconto oggi è quella della nostra famiglia, nella cui preparazione la mia mamma…
Read More

Una toscana in cucina

Luana “Lulù” Fruzzetti è cuoca e pasticcera e dopo anni passati nelle cucine di ristoranti e locali della Versilia ha deciso di coltivare il suo grande sogno, quello di avviare una propria attività.

Lulù vive in luogo incantato, a 700 m di altitudine, tra prati e boschi di castagni, sui monti sopra Massa.

Qui coltiva il suo orto, per una cucina a km zero e con prodotti di qualità. I formaggi e le farine le arrivano da un pastore della zona, così come tutte le materie prime che impiega per cucinare le prelibatezze che ci presenterà.