Il resveratrolo e il vino

In queste ultime settimane abbiamo spesso sentito citare il resveratrolo in quanto efficace nella cura del coronavirus e perché presente nel vino, in particolare nel vino rosso.

Che cosa è il resveratrolo e a cosa serve

Il resveratrolo è una sostanza che viene naturalmente prodotta da varie piante, come per esempio vite, more e cacao a scopo protettivo nei confronti di agenti patogeni come batteri o funghi.

Il resveratrolo è un fenolo non flavonoide. 

Il resveratrolo rientra nell’elenco del Ministero della Salute “Altri nutrienti e altre sostanze ad effetto nutritivo o fisiologico”.  

Diverse sono le attività biologiche del resveratrolo, per quanto molte siano ancora da validare dal punto di vista scientifico: ha capacità antiossidanti e antinfiammatorie, risulta protettivo per i vasi sanguigni ed è in grado di stimolare una serie di processi coinvolti nella regolazione del ciclo cellulare e nella riparazione del DNA.

Da alcuni studi risulta inoltre che le persone che seguono una dieta ricca in resveratrolo sarebbero meno esposte al rischio di insorgenza di malattie cardiovascolari e cancro.

In particolare la capacità antiossidante del resveratrolo contribuirebbe alla protezione delle cellule dai danni causati dai radicali liberi e grazie a questa sua proprietà aiuterebbe a combattere contro l’invecchiamento della pelle.

(fonte: www.humanitas.it)

Resveratrolo e coronavirus

Vi sono evidenze circa un’azione inibitoria da parte del resveratrolo nei confronti del coronavirus, gli articoli scientifici pubblicati sono svariati e sono in corso approfondimenti e attività di sperimentazione in tal senso.

Quello che pare certo è che per ottenere un effetto apprezzabile impiegando il resveratrolo contenuto nel vino sarebbe necessario berne parecchi litri ogni giorno, con tutti i problemi che questo va a comportare.

Se, insomma, sperate di inibire il coronavirus con un bicchiere o due di vino a tavola, sappiate che non otterrete gli effetti sperati, ma sicuramente ne guadagnerete in buon umore!

Il resveratrolo si trova solo nel vino rosso?

Il resveratrolo si trova nella buccia degli acini d’uva, dunque di norma è presente in maggiori quantità nei vini che subiscono almeno una parte dei processi di fermentazione sulle proprie bucce.

Un interessante articolo, a cui volentieri vi indirizziamo, è quello pubblicato dal Dr. Tommasini, biologo nutrizionista, sul proprio sito.