L’olio Extra Vergine di Oliva, oro verde tutto italiano

Un prodotto prezioso, il nostro oro verde, da scegliere con attenzione e da imparare a conoscere per riuscire a godere appieno della bontà dell’olio Extra Vergine di Oliva e delle sue incredibili proprietà.

I miei primi ricordi risalgono a quando, bambina, si andava in campagna nel Chianti senese dai nonni. Il nonno Gastone si alzava presto la mattina e lo sentivamo riaccendere le stufe a legna muovendosi piano per la casa.

Ci crogiolavamo nel tepore del letto, chiacchierando tra di noi fino a quando dalla cucina iniziava a diffondersi per tutta la casa il profumo del pane abbrustolito sulla cucina economica.

Il pane toscano, quello sciocco, sulle cui fette restavano impressi i cerchi della vecchia cucina a legna e che per colazione, ma anche per merenda, veniva condito con quell’olio verde, profumatissimo e con il “pizzico”. Era l’olio nuovo, quello appena franto.

Oggi la cucina economica non c’è più, ma pane e olio resta per me una prelibatezza, non perdo l’abitudine di mangiarne in quantità durante tutte le stagioni dell’anno e resto una convinta sostenitrice dell’italianissimo oro verde.

Quali sono le proprietà nutrizionali dell’olio extravergine di oliva?

100 g di olio di oliva apportano circa 900 Calorie sotto forma di lipidi. Ok non è un alimento esattamente dietetico, ma basta non abusarne.

In particolare, 100 g di olio di oliva apportano:

  • 16,16 g di grassi saturi
  • 74,45 g di grassi monoinsaturi, fra cui 73,63 g di acido oleico e 0,82 g di acido palmitoleico
  • 8,84 g di grassi polinsaturi, fra cui 7,85 g di acido linoleico e 0,99 g di acido alfa-linolenico

Nel caso dell’olio extravergine di oliva, 100 g apportano le stesse calorie e:

  • 14,46 g di grassi saturi
  • 72,95 g di grassi monoinsaturi, fra cui 71,87 g di acido oleico e 0,79 g di acido palmitoleico
  • 7,52 g di grassi polinsaturi, fra cui 6,79 g di acido linoleico e 0,73 g di acido alfa-linolenico

L’olio di oliva è fonte di (quantità per 100 g di extravergine):

L’olio di oliva è fonte di polifenoli.

Benefici dell’olio di oliva

L’olio di oliva è un’ottima fonte di molecole dall’attività antiossidante, in particolare di composti fenolici che sono stati associati a diversi possibili benefici per la salute.

Studi scientifici suggeriscono infatti che l’olio d’oliva potrebbe aiutare a combattere i problemi cardiovascolari influenzando i livelli di lipidi nel sangue e l’ossidazione delle LDL, il funzionamento dell’endotelio, l’infiammazione, la coagulazione, la capacità antiossidante del plasma e la risposta a glucosio e insulina.

Inoltre sembra che l’olio d’oliva aiuti a prevenire alcune forme di cancro (in particolare di quelle che colpiscono l’apparato digerente), che eserciti un’azione antibatterica e che possa essere utile in caso di artrite reumatoide, come lassativo e, applicato sulla pelle, come emolliente efficace in caso di dermatite.

(Fonte: Enciclopedia Humanitas)

L’olio extravergine di oliva in cucina

A crudo, preservandone tutte le caratteristiche, ma anche per cucinare e anche per friggere l’olio di oliva resta uno dei migliori oli tra quelli più comunemente a disposizione.

Scegliete la qualità

Dal Lago di Garda alla Puglia, dalla Liguria alla Sicilia, si possono trovare prodotti di ottima qualità. Scegliete secondo il vostro gusto, ma scegliete olio extra vergine di oliva italiano, spremuto a freddo e da olive non trattate.

Informatevi sul prodotto che state per acquistare e non dimenticate che l’olio non costa poco. Se volete un olio da olive raccolte a mano (quindi non ammaccate e mezze marcite perché rimaste a terra per giorni e giorni), da piante non trattate e portato al frantoio nel giro di 48 ore dalla raccolta, difficilmente lo pagherete meno di 12-15 euro al litro.


seppie in zimino

Le seppie in zimino

Le seppie in zimino sono un piatto tipico della tradizione toscana, questa ricetta in particolare proviene dal ricettario di un vecchio cuoco senese, ripresa da …
Read More
castagnaccio

Il castagnaccio

Autunno e castagne sono quasi sinonimi e tra le diverse preparazioni, sicuramente una delle più amate è proprio il castagnaccio. La farina di castagne da queste …
Read More
Load More