Linguine allo scoglio

Le linguine allo scoglio sono un tipico piatto estivo, di quelli che evocano il mare, la spiaggia e le vacanze, un piatto, insomma, che profuma di felicità e di convivialità.

La ricetta delle linguine allo scoglio

Quella che vi proporremo noi è la ricetta ramarra, ovviamente, perché di questo gustoso primo piatto esistono decine di versioni, con diverse specie di molluschi, crostacei e pesci, in bianco o con il pomodoro.

Ingredienti e procedimento per la preparazione delle linguine allo scoglio secondo il ramarro

Per 4 persone vi serviranno:
un kg tra totani, gamberi, filetto di pesce
un kg di muscoli (o cozze, che dir si voglia) e vongole
uno spicchio d’aglio
olio EVO
peperoncino, sale
prezzemolo
qualche pomodorino
un bicchiere di vino bianco per sfumare

Il pesce ve lo sarete già fatti pulire e tagliare in pescheria, quindi prendete la vostra padella grande e soffriggete lo spicchio di aglio con un poco di peperoncino, aggiungete i totani e fate cuocere, sfumate con vino bianco.

In seguito aggiungerete i gamberi e il pesce, insieme alle cozze e alle vongole che avrete fatto aprire in un tegame con i bordi alti e avrete accuratamente tolto dalle valve lasciando da parte una decina di molluschi con la conchiglia da usare come decorazione.

A questo punto aggiungete del pomodoro fresco a pezzetti e portate a termine la cottura.

Nel frattempo cuocere le linguine molto al dente e terminate la cottura nel sugo, aggiungendo un poco di acqua di cottura se necessario.

A fine cottura aggiungete il prezzemolo e decorate con le cozze tenute da parte.

Linguine allo soglio e il vino

Un vermentino o un vino bianco locale, purché si tratti di un vino prodotto in zone di mare. Io con le linguine allo scoglio bevo sempre Vermentino Acquafiora DOC.