Il ragù del Ramarro

Il ragù del Ramarro è quello che prepara chi vi scrive, secondo la ricetta che ha affinato nel corso degli anni e che ormai reputa pressoché infallibile.

Gli ingredienti per un ragù perfetto

e gli strumenti.

Prendete un tegame o una pentola grande, di coccio, di allumino, la pentola a pressione, fate un po’ come vi pare, basta che sia bella capiente perché il ragù viene bene solo se preparato in grandi quantità.

Poi lo potete mettere in barattolini monodose e congelare.

La carne: macinato misto manzo e maiale, possibilmente preparato sul momento dal macellaio, 600 – 1000 gr. Spesso io uso solo macinato magro di manzo e aggiungo una salsiccia spezzettata.

Il battuto: cipolla, carota, sedano, uno spicchio d’aglio. Abbondate, al fuoco abbiamo tanta ciccia.

Aromi: alloro, bacche di ginepro, un chiodo di garofano, una punta di noce moscata, salvia rosmarino, nipitella. E un pizzico di dragoncello. Code di lucertola, sangue di drago, ali di pipistrello. Ah no, quella era un’altra ricetta.

Vino per sfumare

Sale e pepe qb.

Pomodori pelati e concentrato 1,5 kg circa

La preparazione del ragù

Fare soffriggere in olio EVO a fuoco dolce il vostro battuto, quando la cipolla sarà trasparente aggiungete la carne e la salsiccia e fate rosolare per bene.

Solo ora aggiungerete un bel bicchiere di vino, bianco o rosso, come preferite.

A questo punto io aggiungo sale, pepe e tutti gli aromi, faccio insaporire e aggiungo il pomodoro.

Quanto e quale? Io preferisco usare i classici pelati e se disponibile i concentrato di pomodoro. La quantità dipenderà da voi, ma su quasi un chilo di carne di bane due o tre scatole grandi di pomodori pelati vi serviranno di sicuro.

Ora farete cuocere a fuoco basso coperto per due o tre ore, controllando di tanto in tanto.

Facile, no?


krapfen

La ricetta dei krapfen

Krapfen, Faschingskrapfen, berliner Pfannkuchen, insomma ci siamo capiti, stiamo parlando di krapfen! Ce li racconta chef Lulù che grazie alla…
Read More