Spezzatino e polenta, la ricetta per un risultato impeccabile

Spezzatino e polenta sono un grande classico della cucina italiana. Si prepara da Nord a Sud e le ricette cambiano di zona in zona.

Oggi lasciamo la parola, anzi la telecamera, a Chef Lulù, che ci mostrerà come preparare uno spezzatino tenero e gustoso e una polenta senza grumi.

I trucchi per preparare uno spezzatino perfetto

Poche e semplici regole per uno spezzatino perfetto

Scegli i tagli giusti: la polpa, il noce, lo scamone, ma anche il fusello e il reale;
Rosola bene la carne prima di iniziare la cottura in umido;
Il sale va aggiunto alla fine della rosolatura, poi a fine cottura;
Per sfumare, scegli un buon vino!

Lo spezzatino toscano è solo una delle tante ricette  regionali di spezzatino che si possono preparare. 

Piero Benigni consiglia:

Lo spezzatino toscano è un piatto semplice e molto saporito, che si fa col muscolo anteriore, taglio di seconda che richiede una cottura assai lunga, 2 ore o più.
Alla fine la carne è tenerissima e quasi si scioglie in bocca. Inutile comprare altri tagli più costosi, sono poco adatti.
Alla carne vanno lasciati tutti i tessuti connettivi presenti, che durante la lunga cottura si scioglieranno e daranno la morbidezza richiesta.
Per ogni persona si considerano all’acquisto da 200 a 250 g di carne, secondo appetito.
Iniziate la cottura, a fuoco dolce e tegame coperto, rimestando spesso per evitare che la carne si attacchi.
Il coperchio non dovrà essere a tenuta perfetta, ma dovrà consentire alla carne in cottura di “respirare”: se necessario tenetelo un po’ sollevato.
Dopo circa mezz’ora bagnate con un bicchiere di vino rosso, rimestate e coprite di nuovo.
Fate andare ancora così, rimestando spesso, fino a che il vino non si sarà consumato del tutto.
Quando la carne avrà acquistato un bel colore bruno, cioè dopo circa un’ora e mezzo, aggiungete il concentrato di pomodoro, diluito in un mestolo di brodo caldo.
Proseguite aggiungendo ogni tanto dei mestolini di brodo caldo.
La carne deve essere sempre ben bagnata, per non diventare stopposa.
L’ultima mezz’ora non rimestate neanche, limitatevi a prendere il tegame per i manici e dategli un movimento ondulatorio circolare.
Per insaporire il vostro spezzatino aggiungete pochissima cannella, giusto una minuscola puntina di cucchiaino, dopo un paio d’ore di cottura.
Date anche una grattatina di noce moscata 30′ prima della fine. Venti minuti prima della fine mettete a punto di sale e pepe.

La videoricetta

Abbinamento vino e spezzatino

Uno spezzatino cosí saporito va degustato con un vino importante, vi suggeriamo Pecora nera Limited Edition.


zucchine ripiene

Le zucchine ripiene

Ottime appena sfornate, ma anche fredde, come secondo piatto o antipasto, pranzo per la schiscetta per l’ufficio o da portare al mare, le zucchine ripiene …
Leggi tutto
involtini di verza

Gli involtini di verza

Ieri è stato forse il primo giorno un po’ freddino qui a Marina di Carrara e la sera avevo proprio voglia di un piatto invernale. …
Leggi tutto
tagliatelle

Le tagliatelle con farina di ceci

Le tagliatelle con farina di ceci sono un piatto antico che veniva preparato in tante occasioni, in alternativa ad altre ricette a base di ceci, spiega Nicola Natili introducendo questa interessante ricetta toscana. I ceci …
Leggi tutto
fagioli all'uccelletto

I fagioli all’uccelletto

Ricetta classica della tradizione toscana, quella dei fagioli all’uccelletto è semplicissima e molto gustosa, ma richiede alcune piccole attenzioni per riuscire davvero bene. Ingredienti semplici, facilmente …
Leggi tutto
frittelle di mele

Le frittelle di mele

Le frittelle di mele più buone sono quelle di Lulù, avevate qualche dubbio? La ricetta delle frittelle di mele di Lulù Una ricetta speciale e semplice, come …
Leggi tutto
Muscoli ripieni

I muscoli ripieni

Io li adoro. I muscoli ripieni sono una delle delizie della costa apuo-ligure e già so che su questa ricetta si aprirà un dibattito infinito. …
Leggi tutto

Una toscana in cucina

Luana “Lulù” Fruzzetti è cuoca e pasticcera e dopo anni passati nelle cucine di ristoranti e locali della Versilia ha deciso di coltivare il suo grande sogno, quello di avviare una propria attività.

Lulù vive in luogo incantato, a 700 m di altitudine, tra prati e boschi di castagni, sui monti sopra Massa.

Qui coltiva il suo orto, per una cucina a km zero e con prodotti di qualità. I formaggi e le farine le arrivano da un pastore della zona, così come tutte le materie prime che impiega per cucinare le prelibatezze che ci presenterà.